TIK TOK: I casi di successo

Forse c’è ancora qualcuno che resiste al fascino esercitato da tik tok, l’applicazione che sta rivoluzionando il settore dei social network, ma cosa ha di speciale questo social network che impazza tra le nuove generazioni (e non solo)?

By
Miriam Gualandi
on
November 16, 2020
Category:
Storie di successo

Il focus è il doppiaggio: il social mette infatti a disposizione migliaia di audio di canzoni e di film, ricercabili tramite hashtag e una serie di strumenti di editing. in poche e semplici mosse l’utente può interpretare chiunque e pubblicare video nel feed. lo slogan di tiktok è “make every second count” (fai che ogni secondo duri) ed è proprio la sua parola d’ordine: i video devono essere brevi, con una durata compresa dai 15 ai 60 secondi.solo due anni dopo il lancio, la piattaforma conta circa 800 milioni di utenti e un valore di mercato che ha superato i 100 MILIARDI di dollari.

Solo nel primo trimestre del 2020, l’app è stata scaricata 200 MILIONI DI VOLTE, complice probabilmente anche il lockdown. Diversi influencer e personaggi noti che contano migliaia di followers su instagram sono migrati su tik tok, portano ulteriore visibilità al social. da chiara ferragni a fiorello, da ariana grande a personaggi politici come il leader della lega matteo salvini, sono in molti a superare le barriere dell’età per sfruttare l’immenso potenziale del social. il target infatti è molto basso ed è proprio questo uno dei punti di forza del social: per la prima volta ha dato spazio a quell’utenza compresa tra i 12 e i 19 anni che prima non aveva una piattaforma di riferimento usando il suo linguaggio, semplice, veloce e ironico.  e non dimentichiamo i vantaggi per gli artisti emergenti: chiunque, infatti, può caricare in pochi secondi un brano inedito e sperare che diventi una hit. il caso emblematico è quello di OLD TOWN ROAD di lil nas x.

Il brano, che si presta bene a lip-sync e balletti, ha ricevuto 67 milioni di ascolti su tiktok e in seguito ha raggiunto il successo nelle classifiche, approdando al primo posto della billboard hot 100, dove e’ rimasto per 17 settimane. tik tok ha regalato il successo anche ad aitana e paula etxebarria, due gemelle basche, seguite da oltre due milioni e mezzo di followes. la loro popolarità le ha rese protagoniste di una delle serie che riscuote maggior successo sulla rete pubblica basca. o loren gray una delle influencers di tik tok che ha ottenuto più seguito, dominando l’interpretazione, la musica e la danza. oggi conta circa 31 milioni di follower e uno spazio sulla piattaforma snapchat originals in cui condivide i suoi migliori trucchi di bellezza. c’è poi chi utilizza l’ironia per veicolare messaggi antirazziali e contro la violenza. in italia stanno spopolando momo e raissa: sono giovani, sono innamorati e provengono da culture differenti. Lei italiana, lui marocchino. con ironia e gentilezza, cercano di smontare gli stereotipi che personalmente vivono ogni giorno.  

In due fanno 260 mila follower, i loro video sfondano il muro del milione di visualizzazioni. E’ partito in america ma ben presto ha coinvolto anche il resto del mondo: in occasione del denim day, giornata dedicata alla distruzione della retorica della giustificazione dello stupro, su tik tok sono comparsi centinaia di video in cui ragazzi e ragazze giovanissimi ballano e cantano sulle note di it’s time degli imagine dragons. un modo tutto loro per denunciare le violenze subite, ma senza vittimismo: il mood è un dito medio rivolto ai molestatori, la denuncia come forma di empowerment e uno schiaffo in faccia alla paura. secondo gli esperti, il futuro di tik tok sono proprio le nicchie, profili che fanno divulgazione, parlando di temi diversi e riuscendo a essere interessanti anche in soli 15 secondi.

Per questo motivo il social può essere una piattaforma interessante per chi vuole lavorare sul personal branding. anche se tra luci e ombre, questo e’ il momento di sfruttare la piattaforma proprio perche’ e’ nata da poco: l’algoritmo tende a spingere i profili nuovi e soprattutto, a differenza delle sue rivali, tik tok e’ studiata per essere aperta. i contenuti, cioe’ possono essere condivisi anche su altre piattaforme non di proprieta’. questo consente a tiktok di essere più visibile e raggiungere un maggior numero di persone.

Miriam Gualandi

Giornalista laureata in lettere. Appassionata di storie di successo.